Alle Case Romane del Celio la “Pìetas” di Corrado Veneziano

Dieci tele con le immagini dei dittatori più sanguinari del XX e XXI secolo

interpretano la Sacra Sindone.

Per prenotazioni e info: Paola Ricci, tel. 3477429039, This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
per comunicare con l'artista: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

D’intesa con il Ministero dell’Interno, con il Ministero dei Beni Culturali, e con la Società coop. Spazio Libero, prende il via giovedì 20 aprile alle 18.00, a Roma, nello straordinario complesso archeologico delle Case Romane del Celio (Clivo di Scauro), “Pìetas”, la mostra di Corrado Veneziano a cura di Raffaella Salato.

L’esposizione, in programma fino al 2 maggio prossimo (orario: tutti i giorni, dal giovedì al lunedì, dalle 10.00-13.00 e dalle 15.00-18.00, ingresso al pubblico: intero 8 euro, ridotto 6 euro) in uno dei poli museali più affascinanti dell’intero patrimonio laziale, presenta dieci tele di lino installate su strutture autoportanti che “mimano” e riprendono la struttura visiva della Sacra Sindone, una delle forme estetiche più illuminanti della condizione mortuaria al di là di ogni risvolto di natura religiosa.

I dieci sudari, che rappresentano altrettante figure umane immaginate in posizione funebre, sembrerebbero ritrarre uomini apparentemente comuni. In realtà, le somiglianze richiamano alla mente dello spettatore alcuni personaggi tristemente noti, annoverabili fra i despoti e i dittatori più sanguinari del XX e XXI secolo: Hitler, Mussolini, Pol Pot, Videla, Batista, Bin Laden, Gheddafi, Mobutu e Pinochet.

Ritratti a misura reale, con le palpebre chiuse e le mani congiunte sotto il ventre in una postura che ricorda la Sacra Sindone, i soggetti di questi lavori, su cui evidente è il lavorìo intenso condotto dalla mano dell’artista, presentano i tratti del viso e del corpo trasfigurati e colti in una dimensione eterea, astratta, allo stesso tempo distaccata e appartata che solo la percezione della morte può produrre.

Nell’attimo solenne della dipartita, dunque, come dimostrano le opere di Veneziano, anche il volto di un individuo, assolutamente esecrabile in vita e privo di alcun genere di pentimento, può essere rappresentato in un’espressione più umana e dignitosa, risultato di quell’elevato sentimento della pìetas latina che insiste tra l’altro sul rispetto e sull’amore dovuto comunque a ogni essere umano a prescindere dalle nefandezze che gli sono appartenute. Come se la scomparsa terrena fosse capace di allontanare lo sdegno e il ripudio per portare al suo posto una qualche forma di rasserenamento.

Per prenotazioni e info: Paola Ricci, tel. 3477429039, This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. per comunicare con l'artista: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

Corrado Veneziano, è pittore, artista visuale, regista televisivo e teatrale.
Laureato in Lettere, abilitato agli insegnamenti di Filosofia, Storia, Psicologia, Latino, ha pubblicato libri in Italia e all’estero, lavorando e collaborando a lungo con la Rai, la Biennale di Venezia, il Conservatorio di Santa Cecilia, l’Accademia nazionale d’Arte drammatica Silvio D’Amico, il Piccolo Teatro di Milano, la Sapienza Università di Roma, la Harvard University, la Université Libre de Bruxelles: alla ricerca – sempre – di un raccordo sincero e profondo tra arte, espressività, scienze umane e sociali.

Nel 2015, la Rai gli ha commissionato il logo del Prix Italia, Premio internazionale della produzione televisiva, radio, web.

Della sua opera pittorica (con mostre personali, tra l’altro, a Parigi, San Pietroburgo, Bruxelles), hanno parlato in modo lusinghiero Marc Augé, Derrick de Kerckhove, Achille Bonito Oliva, Raffaella Salato.

Maggiori informazioni su Wikipedia USA, Russia, Italia:

https://it.wikipedia.org/wiki/Corrado_Veneziano https://ru.wikipedia.org/wiki/Коррадо_Венециано
https://en.wikipedia.org/wiki/Corrado_Veneziano www.corradoveneziano.it